La pulizia di Android, cosa conoscere

333

Occupazione di spazio prezioso, questa è la prima ragione per cui effettuare una pulizia sui dispositivi Android, visto che il sistema operativo tende ad occupare più spazio ad ogni passaggio di versione, e ad aggravare la situazione ci sono le app installate, alcune di esse tendono ad occupare molto spazio, un esempio sono i navigatori.

Al peso del sistema, e delle app, si aggiunge quello di foto e video che vengono conservate sullo smartphone e che fanno diventare quando sommate a tutto gli altri “pesi” 32 GB di storage interno non del tutto sufficiente, ma non basta, se l’uso del dispositivo mobile è continuativo (e per molti lo è!) anche 64 GB iniziano talvolta a non essere sufficienti.

Consigli per pulire Android

La prima cosa da fare è quella di reperire una valida app per pulire ed eliminare i file non più utili e reperire una collocazione per quelli non essenziali che possono essere trasferiti da un altra parte.

Le applicazioni sono utilissime ma se preferisci procedere passo per passo ecco cosa fare. Dovrete liberare spazio su Android giusto? Allora prima di tutto vai ad individuare i file e le cartelle che occupano più spazio.

Ovviamente devi avere il quadro della situazione, prima di pulire lo spazio occorre che tu conosca il quadro della situazione, poniti questa domanda: “quali file e cartelle occupano più spazio sul mio smartphone?” partiamo dall’esempio di Android 8.0 Oreo che da una serie di informazioni molto utili semplicemente accedendo alla sezione Memoria delle impostazioni.

Differentemente dalle versioni pregresse di Android, lo spazio occupato sullo smartphone viene raggruppato in modo automatico per tipologia di contenuto. Cliccando si passa alla schermata successiva che va a riassumere il volume di spazio occupato da ogni specifica applicazione.
Invece per le versioni Android 7.0 Nougat e precedenti, la sezione Memoria permette comunque di conoscere quali sono le app che vanno ad occupare più spazio e toccando Download, puoi verificare se sono stati conservati file scaricati in precedenza che a questo punto risultano inutili.

Sempre restando su questa schermata, se lo spazio è in esaurimento e Android non sincronizzasse la posta elettronica e altri servizi, occorre che cancelli la cache andando a selezionare Dati memorizzati nella cache.

Pulizia della cache Android

Ogni dispositivo Android mantiene una cache che viene impiegata al fine di velocizzare l’accesso ai dati che con maggior frequenza vengono richiamati dalle app installate.

Questo strumento pensato per dare un accesso rapido viene però caricato e quindi può riempirsi notevolmente specie se sul tuo smartphone sono state installate app che ne fanno un uso esteso.

Un esempio è l’app Spotify che arrivano ad impegnare più di 1 GB di memoria per la semplice gestione della cache e di ulteriori applicazioni, che possono essere impiegate anche in modalità offline, andando ad occupare molto spazio.

Si comprende che i passaggi da effettuare sono specifici devi a questo punto procedere andando a selezionare l’app installata di cui vorrai visionare il “peso” per vedere la memorizzazione dati e ovviamente per la gestione della cache.

A questo punto c’è un solo passaggio che devi effettuare, se vuoi svuotare in un unico colpo il contenuto della cache di Android, devi accedere alle impostazioni del sistema operativo, toccare la voce Memoria e poi: Dati memorizzati nella cache.

Abitudini con Android

Impiegare lo smartphone che ha come sistema operativo Android, tutti i giorni porta alla formazione e alla conservazione di file inutili che vanno eliminati prontamente e facendo di questa prassi una costante per evitare di esautorare lo spazio a disposizione.

Alcuni problemi che puoi riscontrare se il sistema non gira come dovrebbe, sono:

  • lentezza
  • lag
  • tempi di attesa molto lunghi

Android è un sistema operativo estremamente diffuso che ha caratteristiche molto amate e che garantisce la possibilità di avere uno smartphone a costi maggiormente contenuti rispetto a quelli proposti da Cupertino, e fornisce anche una discreta versatilità.

Ma ovviamente non gli si può chiedere l’impossibile, per cui pulirlo è necessario, magari con una cadenza regolare, così come lo impieghi per tutte le tue esigenze renditi conto che anche eliminare file è un esigenza che puoi programmare ed effettuare quando diventa importante fare ciò per usufruire dello spazio che hai a disposizione e per non rallentare il tuo smartphone.

SHARE