Salta la corrente elettrica: le possibili cause

124

Se si resta senza corrente elettrica, ci sono fondamentalmente due possibili cause, come spiegato di seguito.

Sovraccarico del sistema: che cosa vuol dire

Si parla di sovraccarico del sistema quando ci sono troppi elettrodomestici collegati insieme. È importante caprie che ogni abitazione non ha una fornitura illimitata di energia elettrica, invece ha una potenza massima. Di solito, per la abitazioni private si parla di un massimo di 3 kwatt nominali. A dire la verità, si tratta di un po’ di meno, circa 2,8 kw. Nel momento in cui si collegano diversi elettrodomestici, soprattutto potenti come forno e phon, la corrente elettrica può saltare. Bisogna ricordare che ci sono anche altri elettrodomestici attivi, iniziando dal frigorifero che è sempre accesso, le luci dell’illuminazione, il televisione, il caricatore dello smartphone e così via.

Per far ripartire la luce, è sufficiente andare a riattivare il contatore che, in genere, si trova fuori dall’abitazione nel sottoscala. Basta fare più attenzione a non accendere tutti gli elettrodomestici per evitare che capiti nuovamente in futuro.

Un cortocircuito: che cosa significa

Un’altra possibile causa della corrente che salta può essere il cortocircuito. Il problema è provocato da dei cavi scoperti che si toccano. Chi ha un impianto elettrico datato può avere dei cavi che hanno la copertura rovinata fino a toccarsi chiudendo il circuito elettrico. Per tale motivo, è necessario intervenire su un impianto elettrico datato perché è pericoloso.

La maggior parte delle volte che la corrente salta per un cortocircuito, il problema è imputabile a un guasto di un elettrodomestico. Di solito, è sufficiente staccare l’elettrodomestico che dà problemi e alzare l’interruttore generale nel quadro elettrico, quello tutto a sinistra, per far tornare la luce.

Naturalmente, è necessario l’intervento di un valido elettricista per riparare il malfunzionamento all’elettrodomestico che al suo interno può avare della condensa o del vapore acqueo. Può anche trattarsi di una lampadine fulminata che conviene sostituire con luci a led che garantiscono anche un minore consumo energetico, risultando quindi più efficienti.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.prontointervento-elettricistaroma.it

 

SHARE