Cofani funebri: come sono fatti

50

Purtroppo, potrebbe sembrare poco educato parlare dei funerali di tutto quello che serve per organizzarli, ma è necessario trattare anche questo argomento per aiutare tutte quelle persone che si ritrovano a dover organizzare le esequie di un proprio caro che è venuto a mancare.

In questi frangenti bisogna prendere diverse decisioni, tra cui anche scegliere il cofano funebre dove riporre la salma per la fase della sepoltura o anche della cremazione. Vediamo quindi di fare un breve approfondimento su quali sono i legnami più utilizzati in questo caso.

Il pregiato legno di mogano

Il legno di mogano è sicuramente una delle opzioni più pregiate quando si tratta di scegliere una bara presso l’agenzia di onoranze funebri Milano. Si tratta di un prodotto che presenta un particolare colore scuro. Le sue venature sono dritte, parallele e strette, molto indicate per questo scopo anche perché è resistente e molto duro.

Spesso, la bara in mogano è decorata e ben rifinita con fregi e maniglie in ottone che si abbinano perfettamente alla tinta del materiale utilizzato.

Il sempre più apprezzato pino

Il legno di pino una di quelle possibilità quando si tratta di scegliere la bara per dare degna sepoltura a un proprio caro passato a miglior vita. Un legname che si contraddistingue per il suo colore chiaro eliminatore dal colore proprio scuro. La parte più centrale dell’albero è regolare mentre quella più esterna presenta più nodi. Per questo motivo, il pino di seconda scelta viene spesso utilizzato per realizzare le casse in legno provvisoria quando la famiglia sceglie la cremazione piuttosto che la sepoltura. Inoltre, le casse realizzate in pino allora anche il vantaggio di essere economiche.

 Il caldo legname di ciliegio

 Molto spesso capita che le famiglie che stanno affrontando il frutto di un proprio caro celano casse funebri realizzate in legname di ciliegio. Presso l’agenzia di onoranze funebri Milano capita spesso di scegliere questa legname perché ha un colore tendente al rossiccio, il quale conferisce maggiore calore alla realizzazione. Ovviamente, anche questo è un legno resistente che dura nel tempo.

SHARE