Vacanze a Porto Cesareo: qualche dritta per vacanze low cost in Salento

201

C’è chi pensa che ci siano delle vacanze da ricchi e delle vacanze per i comuni mortali. La verità è che non è esattamente così, diciamo piuttosto che ci sono vacanze dove si può spendere tanto, se non si ha voglia di organizzarle soprattutto, e vacanze per cui si può risparmiare. Non è detto che molte cose dell’una o dell’altra non coincidano, tutto sta nel fare le cose con coscienza, senza spendere inutilmente dove si può evitare. Il Salento, Porto Cesareo in particolare negli ultimi anni, è di certo una delle destinazioni preferite dei vacanzieri in Italia e a differenza di quanto qualcuno potrebbe pensare può essere anche meta di una vacanza low cost. Ecco com’è possibile.

Alloggio: scegliere bene per partire col piede giusto

Se è inutile parlare del viaggio perché ognuno in questo caso ha le sue fisse e le sue esigenze, vale la pena spendere subito qualche parola sulla scelta dell’alloggio. Se per pigrizia state per prenotare al villaggio vacanze che vi propone l’agenzia viaggi, fermatevi perché potrebbero esserci soluzioni migliori e molto meno dispendiose.

In queste strutture, infatti, di tipico, di salentino, di locale c’è ben poco perché si tratta di villaggi fatti per turisti provenienti da ogni dove, “continentali”, un vero peccato perché si perde così il carattere della vacanza. Inoltre bisogna considerare che tali luoghi sono limitanti in termini di libertà e sono anche di solito ubicati fuori dai centri, quindi per fare due passi nel centro storico bisogna necessariamente purtroppo prendere l’automobile, una scocciatura.

La cosa migliore è cercare un B&B a Porto Cesareo, in pieno centro o nei dintorni. In questo modo si potrà risparmiare e si potranno consumare i pasti lì dove ci si trova quel giorno, senza dover rientrare per forza in hotel o nel villaggio. Il Salento e la zona attorno a Porto Cesareo sono meravigliosi e restare fermi tutto il soggiorno in una stessa zona è davvero un crimine.

Quando andare?

Un’accortezza in termini di risparmio è il caso di averla anche nella scelta del periodo. Se si intende andare in vacanza le settimane di Ferragosto, è chiaro che si spende di più, ma è così non solo in Salento, ma anche in qualunque altra località dello Stivale e non solo. Non c’è solo agosto per godersi le vacanze a Porto Cesareo, poiché qui l’estate comincia prima e termina dopo. Il clima è piacevole infatti sin da maggio fino a settembre compreso. Se se ne ha la possibilità, quindi, è bene optare per un periodo alternativo.

I vantaggi di evitare i periodi di maggiore flusso non sono comunque solo economici. Si trova più facilmente posto nelle spiagge più belle, nei ristoranti migliori e si trovano acque più limpide e in generale le cose sono più in ordine e tranquille.

Consigli per la vacanza: dove mangiare

Anche se oggi come oggi il Salento è di certo una destinazione molto gettonata, è anche vero che è tutt’altro che chic. Il carattere tradizionale, allegro e semplice è ancora infatti quello che lo caratterizza. Ecco perché se si vuole, si può spendere poco per vivere il luogo, mangiare e divertirsi. Per mangiare bene, tipico e spendere poco ci sono due soluzioni. La prima è quella di informarsi sulle varie sagre locali: un tuffo nella cultura salentina dove si potranno gustare piatti cucinati con i fiocchi e rivenduti veramente ad un soldo. La seconda è quella di scegliere locande fuori dalle vie principali, che non siano quindi proprio per turisti.

SHARE